mercoledì, agosto 22, 2007

L'allievo del Van

Come il signor Tanaka riempì di botte il Van per fargli capire cosa volesse dire essere caparbi


Se me tagli ancora i capelli cò sta cazzo de spada te inculo! Mò guarda che cazzo de piazza che m'hai fatto, ciuffetto demmerda!

Così il Van sta per presentare in esclusiva mondiale il suo nuovo allievo, per l'occasione ha invitato i suoi fratelli gemelli, quello a destra era la controfigura del Van cattivo in Double Impact, quello a destra la controfigura di Denis Rodman in Double Team.


CRIBBIO! HE! VODKA!


VAN: Queo Vladimir, il mio allievo raserà al suolo la concorrenza russa. PUTIN: raderà, non raserà, coglione!

VAI LUCA!!!

Spacco tutto! Maestro Van sono caparbio?


VAN: Ecchecchezz... Me lo ricordavo diverso...
PUTIN: Troppa vodka forse.


VAN: L'ho tirato su a tavernello e calci
PUTIN: perchè prima com'era?

così:



PUTIN: ha un'aria più intelligente adesso
VAN: perchè ha studiato dalla VANCIQUEOPIEDEO TRECCANI.


VAN: Vedrai come frantumerà il porco ai suoi avversari!


BERLUSCA: Cribbio, mi sento di dare fiducia a Luca e al suo maestro Van, che è una persona splendida, che io stimo moltissimo, e scommetto tutto il mio patrimonio sulla sua vittoria.

Ma lo sfidante di Luca, il mite Adolf Benito III, vinse per K.O. tecnico dopo soli 15 secondi, sfondando con un solo calcio la milza e due costole del povero Darven fighter:


VAN: bravo Adolf, devi essere davvero caparbio per aver sconfitto Luca. Se sarai mio allievo ti porterò sulla via del QUEO e del PAO.


BERLUSCA: Cribbio sono rovinato.


Nessun commento: